Campagne Shopping con Google Ads

Google Merchant Center e Google Ads per le Campagne Shopping

L’account Google Merchant Center permette agli e-commerce di caricare il catalogo dei prodotti in formato feed sul pannello e di collegare fra loro il tuo Account Merchant Center e il tuo Account Google Ads. Facendo ciò puoi finalmente creare le Tue Campagne Shopping su Google Ads.

Gli annunci Shopping conterranno i dati dei tuoi prodotti e gli utenti potranno raggiungerli in maniera facile e veloce, direttamente dalle pagine di ricerca di Google, visualizzandone foto, titolo e prezzo. Con un semplice click passeranno quindi da Google alla scheda del Tuo Prodotto.

Puoi fare Campagne Shopping sia sulla Rete di Ricerca che sulla Rete Display di Google Ads, sempre che rispetti i requisiti previsti dal programma.

Passi per creare una Campagna Shopping

1 – Collega il Tuo Account Google Merchant Center al tuo Account Google Ads. Per farlo in maniera rapida assicurati che i due account siano registrati sullo stesso Google Account. Puoi collegarli velocemente da Impostazioni > Account Collegati.

2 – Clicca su +Crea nuova Campagna e seleziona Shopping. Ora il sistema ti chiederà maggiori specifiche come Il Paese di Vendita, l’account Merchant Center di riferimento e altri dettagli come le Offerte, il Budget Giornaliero e le Reti.

3 – Il mio consiglio è di partire con una offerta cpc limitata, senza fare boost iniziale e valutare in base ai risultati, attraverso il Monitoraggio delle Conversioni, come adattare il cpc. Inoltre parti magari con la Rete Search ed estendi la Campagna alla Display in un secondo momento.

Concetti Importanti per il Successo delle Campagne Shopping

Come per altre Campagne, la chiave di tutto sta nel Dividere -> Testare -> Modificare. Soprattutto quando si ha un catalogo ampio di prodotti, è buona norma creare diversi feeds per categoria e dedicare a ciascuno una Campagna Shopping separata.

Questo mi permette di dedicare maggior budget a ciò che funziona di più e decidere io attivamente su quali categorie o prodotti dedicare più visibilità. Una attenta analisi delle statistiche è l’unico modo per poter avere un buon Ritorno dell’Investimento sulle Campagne Shopping. Per questo la base minima è installare il Monitoraggio delle Conversioni.

Attenzione massima anche alla conversione per dispositivo. Può essere che molte volte su PC, Smartphone e Tablet i risultati siano molto diversi. Questo richiede che aggiustiamo in % le offerte, in base al tasso di conversione. Altro aspetto importante sono le conversioni cross-device. Se un utente entra attraverso il PC, può essere tranquillamente che in un secondo momento acquisti da smartphone o viceversa.

Lo stesso ragionamento va fatto sulle Località. Spesso province o regioni hanno risposte molto diverse in termini di conversione. Quindi perchè investire budget in ciò che non rende?

Facilitiamo la Vita agli Utenti di Google Shopping

Puoi avere le Campagne Shopping più favolose e ben fatte del mondo, se poi il tuo sito e-commerce complica la vita all’utente finale, quest’ultimo non comprerà nulla da Te. Quindi rendigli la vita facile. Anche per l’e-commerce ci sono best practice per aumentare la Conversione. C’è un capitolo lungo del quale vediamo qualche aspetto.

Call to action: E’ importante che i pulsanti o i link del Tuo e-commerce riportino richiami all’azione chiari, le cosiddette call-to-action o richiami all’azione. “Aggiungi al Carrello”, “Compra Adesso”, “Vai alla Cassa”, “Approfitta dell’Offerta” e via dicendo. Tutte le Call dovrebbero essere testate. Spesso variando un semplice “Paga” con una dicitura più accattivante, può portare un +100% nei risultati.

Uff….ho un dubbio: Pensaci, quando entri in un e-commerce quante volte hai qualche dubbio sui prodotti, sulla loro compatibilità, e ti chiedi se siano adatti alla tua situazione. Aiuta i tuoi utenti a contattarti in tutte le maniere possibili e spingili affinchè lo facciano. Quindi numero telefonico ben in evidenza, live chat solo se poi puoi seguirla, form di contatto facilmente raggiungibile. Risolvendo un dubbio, probabilmente spingi all’acquisto rapido

E se non si fidano? spesso quando utilizzo Amazon, la prima cosa che guardo è la valutazione degli utenti circa i prodotti. Mi fido di Amazon e dei suoi utenti. Nel tuo e-commerce devi comunicare ai tuoi utenti che altri hanno acquistato e si sono trovati bene. Quindi ottimo visualizzare i feedback degli aquirenti precedenti, link alle recensioni di Google Local e sistemi come Trustpilot.

Campagne Shopping e Oltre

Una volta che hai le Tue Campagne Shopping attive, il gioco non è finito. Infatti tramite il Remarketing dinamico, puoi continuare a visualizzare i tuoi prodotti a chi magari è entrato nel tuo e-commerce senza acquistare, consigliare prodotti affini a chi ha già acquistato e ricordare di tanto in tanto che ci sei, per i tuoi utenti.

E’ buona norma dedicare anche un po’ di Budget al Brand. Più agli utenti sarà familiare il tuo marchio, più probabilmente acquisteranno ora e nel futuro. Non occorre sempre puntare ad un pubblico ampissimo. Un buon advertising su nicchie specifiche, un remarketing semplice di brand, già sono sufficienti a farti conoscere e generare fiducia.

Spero ti sia piaciuto questo articolo, condividilo sui tuoi Social Network e ricordati che sono disponibile ad aiutarti con le Campagne Shopping, quindi Contattami.